News

01 | 07 | 2018

newspaper

Gli architetti dell'Impresa 4.0

I passi da compiere per la trasformazione digitale? Li spiegano i fondatori di Bip, Carlo Capè, Nino Lo Bianco e Fabio Troiani.

Nella corsa alla digitalizzazione l'Italia arranca. Lo dice il "Digital Economy and Society Index" (Desi) edizione 2018, diffuso nelle scorse settimane dalla Commissione Ue, secondo il quale il nostro Paese si piazza al 25° posto sui 28 Stati Membri dell'Unione. 
Se si vuole parlare di impresa 4.0, a detta di Fabio Troiani, co-amministratore delegato di Bip - Business Integration Partners, è necessario superare un "gap che si riflette in modo assai diversificato anche sulle aziende e che si spiega con i limitati investimenti nel digitale operati fino ad oggi" (...).
L'esigenza di cambiare pelle all'impresa, portandola a "pensare" e a muoversi secondo il modello 4.0, genera nuove complessità ma è anche una grande occasione, soprattutto per i chief information officer e per i direttori delle risorse umane. Ne è convinto Carlo Capè, co-amministratore delegato di Bip, che inquadra la trasformazione come una sommatoria fra persine e tecnologie (...).