Italy

Milan, Rome, Bologna
Bip Stories

Elena de Filippis

Director

#Passion #SelfConfidence #Family

visualizza il profilo su Linked In

Elena De Filippis, in Bip dalla sua fondazione, è cresciuta credendo nelle proprie competenze. Ciò che le piace di più del suo lavoro è la dinamicità, su tutti i fronti. Fuori dall’ufficio è la mamma di una “piccola peste”.
 
Qual è stata la difficoltà più grande che hai affrontato e superato da quando sei in Bip?
La difficoltà più grande è stata riuscire a far riconoscere all'inizio delle attività progettuali il mio ruolo e le mie competenze presso i clienti con un approccio alla consulenza più "tradizionale", abituati a vedere consulenti con i capelli bianchi e i pantaloni. Grazie alla mia esperienza mi sono tuttavia convinta che queste difficoltà sono facilmente superabili credendo nelle proprie competenze e con il supporto dei manager di progetto.
 
Cosa ti piace di più della tua vita professionale e della tua esperienza in Bip?

Prima di tutto la dinamicità. Il mio lavoro, infatti, permette di affrontare sempre nuove le sfide e di lavorare con i colleghi interni ed esterni spesso diversi. Questo consente di crescere continuamente, ampliare il proprio bagaglio e sviluppare competenze differenti.
Negli ultimi anni, in particolare, ho trovato stimolante il continuo confronto con le risorse più junior. Spesso, infatti, è utile sentire e confrontarsi con il punto di vista dei colleghi più giovani, che sono in grado di dare spunti nuovi e interessanti.
 
Cosa sogni per il tuo futuro professionale?
Portare avanti il mio percorso professionale in Bip continuando a crescere e ad acquisire competenze, consolidando il mio ruolo di guida e modello per i giovani consulenti.
 
Chi sei fuori dall’ufficio?
Prima di tutto la mamma di una piccola peste di quattro anni. E poi un’appassionata sportiva. La cucina e la attività domestiche, invece, non sono proprio il mio forte.
Other stories