Italy

Milan, Rome, Bologna
Inside Bip

19/05/2017

Talent Feedback Conference, parola d’ordine: condivisione

Talent Garden ha ospitato l’evento dedicato ai giovani talenti Bip, dove i Top Talent selezionati l’anno scorso hanno messo in pratica quanto appreso all’IMD Business School di Losanna

“A high potentials role is not to deliver more than others, but to deliver more with others”. Questa citazione di M. Sanson, executive coach dell’INSEAD business school, è stato il punto di partenza nell’organizzazone della Talent Feedback Conference 2017, l’evento dedicato ai giovani talenti selezionati ogni anno all’interno di Bip.

Condivisione è stata infatti la parola d’ordine alla base dell’evento, organizzato nello spazio milanese di Talent Garden dai cinque Top Talent che hanno superato il processo di selezione nel 2016 (Flaminia Barelli, Francesco Garrassino, Adriano Panatta, Enrico Pudda e Alessandro Volpe), puntando sul concetto di “learning by doing”, ovvero l’importanza di mettersi in gioco per apprendere.

I talenti selezionati nel 2016, coordinati da Ursula Buchmeiser, responsabile formazione & talent management del gruppo, hanno impostato la giornata mettendo in pratica quanto appreso durante l’Executive Training “Orchestrating Winning Performance” dell’IMD Business School di Losanna, a cui hanno partecipato all’interno del progetto di formazione, condividendo così l’esperienza vissuta con i colleghi, senza limitarsi a raccontarla.

L’agenda della giornata era fitta. I 24 nuovi talenti Bip sono stati coinvolti in quattro attività di gruppo esperienziali, dinamiche e interattive. Dalle composizioni “dissonanti” con i bottoni ai ritratti a matita, passando per l’ “inspirational speed dating”, i lavori di gruppo, che hanno coinvolto anche le risorse umane e il management dell’azienda, sono serviti a rompere il ghiaccio e annullare le gerarchie, favorendo l’interazione e stimolando la creatività dei partecipanti su diversi argomenti: leadership, approccio laterale e creativo, networking, public speaking, gestione dello stress e capacità di valorizzare l’intero team in una situazione destrutturata.

Le attività di gruppo erano alternate a speech, tenuti dai Top Talent 2016. Seguendo il fil rouge della giornata, “Leadership Perspectives”, gli argomenti trattati hanno spaziato dalle caratteristiche delle diverse tipologie di leadership sul piano dell’individuo, all’importanza di adottare un approccio non convenzionale per raggiungere nuovi traguardi, fino a toccare approfondimenti sulla “leadership” da trasporre nel più ampio concetto di competitività, sia a livello aziendale che internazionale.

I talenti che hanno partecipato alla giornata sono stati selezionati attraverso un lungo iter, con cui Bip individua da ormai cinque anni i giovani più meritevoli e promettenti, a cui spetta un percorso personalizzato di formazione e sviluppo. Uno degli step da superare, oltre la valutazione di performance e del potenziale, la sponsorship di un manager e il superamento di un test d’Inglese, è un Assessment Laboratory di due giorni off-site.

L’Assessment Laboratory, un intenso percorso valutativo della durata di due giorni, si è svolto quest’anno presso la Villa Medicea di Artimino, vicino Firenze. I partecipanti sono stati coinvolti in numerose prove di abilità cognitiva, group discussion, public speaking, team working e sfide creative, portate a termine con energia e spirito competitivo.

L’intero gruppo proseguirà il proprio percorso attraverso iniziative di sviluppo mirate, che per i Top Talent si concretizzeranno inoltre nella partecipazione ad un programma di alta formazione presso una della più prestigiose Business School al mondo. Ma non finisce qui. L’anno prossimo, infatti, i Top Talent di quest’anno si troveranno a condividere le esperienze vissute con i nuovi talenti, mettendo a disposizione know how e thought leadership acquisite durante l’esperienza all’estero.
 
Other Inside Stories